Nunatak n. 66 – autunno 2022

 

SOMMARIO:

Editoriale

Decolonizzare le Alpi, di Tavo Burat (Gustavo Buratti)

Pensieri in cammino… per un compagno recluso, di Salvanél

Legittimare l’estrattivismo: la Licenza sociale a operare, di Lara

Tipi un po’ storti. La Banda Menelik e i difficili esordi
della resistenza in Val Varaita, di Lele Odiardo (prima parte)

Uno scoutismo libertario?, di Six

Tisane, sciroppi, tinture officinali.
Attrezzarsi contro i mali di stagione
,
di RapeRosse

Un’altra idea di salute, di Stefania Consigliere

Un’altra idea di salute, di Stefania Consigliere
(estratto da Nunatak n. 62, autunno 2021)
VAI AL PDF

«…Anche in questo numero parleremo di salute e di cura. La volta scorsa l’abbiamo fatto da un punto di vista molto concreto, attraverso le parole di un’infermiera “bandita” dalla sua professione semplicemente perché ha continuato a curare la gente invece di abbandonarla a se stessa, così dimostrando nei fatti (ecco il suo “crimine” più grande) che un’alternativa alla “vaccinazione” di massa esiste eccome. Questa volta abbiamo voluto riprendere la questione ma “allargando lo sguardo”. L’abbiamo fatto con l’intervento di un’antropologa, Stefania Consigliere, nel quale viene affrontata l’idea di salute oltre gli stretti recinti della scienza medica occidentale e la squalifica da parte di questa di ogni altro approccio. È un invito a ripensare concetti quali salute, malattia, identità, individuo/collettività, concetti che troppo spesso diamo per scontati – anche in ambienti “di movimento” – nella prospettiva di dotare anche il nostro immaginario di strumenti di resistenza di cui c’è oggi più bisogno che mai…».

(dall’Editoriale di Nunatak, n. 62)

↓ Leggi tutto l’Editoriale ↓

Leggi tutto “Un’altra idea di salute, di Stefania Consigliere”

Nunatak n. 62 – autunno 2021

↑ VAI AL PDF ↑


SOMMARIO

Editoriale. Aver ragione non basta

Un’altra idea di salute, di Stefania Consigliere

Erboristi clandestini, di Rosa Canina, Lucio Porta, Silvana Caverna

“Ousitanio vivo” e l’irresistibile ascesa del Movimento Autonomista Occitano, di Lele Odiardo

Contro l’Operazione Titanio, di “Del colore della terra”

L’aumento del prezzo del legno nell’età del capitalismo verde, di D&G

Corda non dare a chi non la sa slegare, di Max Carico

Taifas, Collettivismo anarchico come forma di organizzazione,
di alcuni redattori

Nunatak n. 59 – inverno 2020-2021

↑ VAI AL PDF ↑

 

SOMMARIO

Editoriale

“Siamo le nostre montagne”. Il conflitto armeno-azero
nella polveriera del Caucaso (seconda parte)
, di Pepi

Giocare con le tradizioni. La Bàla nelle Prealpi bresciane,
di “I gnari de la bàla la mor mai”

Alle origini del movimento autonomista occitano, di Lele Odiardo

Selce, frecce, fuoco. Saperi senza tempo né confini, di Lettore Anonimo

La cura è nella terra. Esproprio di terreni industriali in Valsusa,
di Autori vari

Con passo ostinato. Contro sgombero e speculazione,
di “FOA Boccaccio 003”, Monza

Drizziamo le antenne. Un appello, di Coda nera

EDITORIALE – Nunatak n. 48, autunno 2017

INDIPENZA, AUTODETERMINAZIONE, AUTONOMIA…

Sull’onda delle recenti consultazioni svoltesi in Catalunya, nel Kurdistan iracheno e (in tutt’altro scenario) in Lombardia e Veneto, nelle ultime settimane il tema dell’indipendenza nazionale ha suscitato un particolare clamore mediatico. Per la redazione di questa rivista, i concetti di autodeterminazione, indipendenza, autonomia, sono da sempre temi ricorrenti, talvolta affrontati in modo esplicito, più spesso tra le righe, “sottotraccia”; l’occasione ci spinge oggi a provare ad affrontarli “di petto”, con questo editoriale “speciale”, più lungo del solito. Leggi tutto “EDITORIALE – Nunatak n. 48, autunno 2017”

Nunatak n. 16 – autunno 2009

↑ SCARICA IL PDF ↑

SOMMARIO:

Editoriale

Appunti sparsi di storia sudtirolese (Marco)

L’uso delle ghiande nell’alimentazione umana (Felix Rodrigo Mora)

Il fascismo nelle campagne. Repressione, restaurazione, propaganda (Giobbe)

Piovono pietre (Un monello)

Coltivare con il cippato (Sylvain)

Pascoli e divise. Sulle tracce della militarizzazione della montagna (Loris)

Fiumi senza dighe. Mobilitazione in solidarietà con la Comunidad Pillan Mahuiza (Lucas Chiappe)

L’Oltrepò visto dalla luna. Viaggio nel paesaggio attraverso i gesti dei contadini (Federica Riva)

Nunatak n. 3 – estate 2006

↑ SCARICA IL PDF ↑

SOMMARIO

Editoriale

Per restituire un favore (Massimo, spazio No Inceneritore No Tav – Trento)

La notte del sole (Ale)

Dei e prigioni sul tetto del mondo (John Bergiorine, viaggiatore)

Appunti per una storia critica dell’alpinismo. Seconda parte (Barbara, Alpi libere – Valchiusella)

Insediamenti montani, autogoverno, comunità e solidarietà (Loris)

Così rapidamente crescono, tanto rapidamente sono destinati a crollare. Dall’architettura rurale del Gran Paradiso, spunti di critica all’egemonia del cemento armato (Giò)

Alice in Wanderlust. Accarezzare la terra, danzare la vita (Fraire Jacu, vagabondo silvestre)

Uomini e marmo. Corrispondenza dalle Alpi apuane

Il pane di una volta (Giobbe)