Nunatak n. 56 – primavera 2020

↑ VAI AL PDF ↑

 

Nonostante le difficoltà di questo periodo “emergenziale” abbiamo voluto comunque uscire con la rivista per tempo, in questa strana primavera. L’abbiamo fatto proprio per raggiungere fisicamente i nostri lettori e le nostre lettrici, in un momento in cui tutto sembra volgere definitivamente verso il virtuale. Noi no. Per questo chiediamo a tutti gli amici e le amiche di Nunatak uno sforzo in più per far circolare queste pagine. Oggi più che mai, se passando di mano in mano serviranno a far rivedere delle persone, a incontrarne di nuove, a spezzare l’isolamento, a rompere divieti, ad aprire crepe in quella normalità a cui non vogliamo tornare, avranno raggiunto il loro scopo.

SOMMARIO

Editoriale. Il problema è la soluzione

5G, verso un controllo totalitario, di Resistenze al Nanomondo (Bergamo)

Fuochi sulle Alpi. Prima parte: ritualità e sussistenza, di Michela Zucca

Il materialismo della gioia, lettera di Manuel Oxoli (Carcere di Monza)

Agrafa: contro l’eolico industriale e la speculazione “verde”, da Apatris

Quintino e la “difficile resistenza” in Trentino Alto Adige, di Enzo Ianes

Trùc, un’esperienza in cammino, di Trùc (gruppo di escursionismo politico)

Bambù e barbecue… Saperi senza tempo né confini, di Lettore Anonimo

Nunatak n. 15 – estate 2009

↑ SCARICA IL PDF ↑

SOMMARIO:

Editoriale

Venti centesimi sono venti centesimi, vero Farinet?
Farinet: montanaro, fabbro e falsario (Arturo)

Allin kausay, sumak kausay, el ayllu. Ande peruviane,
attraversando una sollevazione campesina (Gentildonne di ventura)

Alti e schietti in duplice filar… Storie d’alberi di strada (Alan)

La filosofia del noce (Piero Tognoli)

Non avrai timore di incontrarmi per la via (dr. Ofidio Regolo, erpetologo)

Pale nere (Luca Vitali)

Erbe d’estate (Sescia)